Un ereader a duemila metri, il Kobo Touch a Schmittenhöhe

Sun and snow

Schmittenhöhe, piste da sci e lettura digitale

Come si comporta un ereader a duemila metri? A zero gradi mentre fuori fiocca? Adesso lo so dato che un capodanno in Austria insieme al mio fidato Kobo Touch mi ha permesso di testarlo in condizioni diverse da quelle abituali. Trasportato in uno zaino North Face l’ereader nippo-canadese non ha fatto una piega. Protetto dalla sua cover Gecko ha anzi superato indenne una Winterwanderweg di tutto rispetto.

Se ho ben capito l’inchiostro digitale (la tecnologia e-ink utilizzata dallo schermo del Kobo) diventa appena un po’ più “lento” nel cambio pagina, alla pari dei cristalli liquidi dei display dei telefonini, avete presente?

Inutile dire che portarmi dietro un lettore digitale ha significato essere molto più leggero sebbene avessi una ventina di titoli a mia disposizione. Avevo nello zaino anche una copia cartacea, un regalo natalizio, de La città e la città di China Miéville (molto ben scritto) ma solo perché ancora non sapevo dell’esistenza della versione ebook! Accipicchia quando l’han fatta uscire quelli di Fanucci? 😦

Foto | Edward Simpson by Flickr

Lascia un commento

Archiviato in vita quotidiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...