Archivi del mese: gennaio 2012

In Canada e USA crescono sia le e-gifting card sia il regalare ebook per Natale

Kobo Touch: 2012 Editor's Pick per il miglior ereader secondo Wired USA

Zara McAlister sul Financial Post (inserto economico del National Post, un quotidiano canadese) – ha scritto un buon articolo circa l’e-gifting, ovvero l’uso di regalare buoni in denaro per l’acquisto di beni immateriali durante le feste natalizie; in tanti in America del Nord avrebbero iniziato a riempire le calze dei loro figli, amici e parenti con “gift card” che possono essere usate per scaricare ebook, film, file MP3 e videogame (il post completo lo trovate cliccando qui). Inoltre:

Giovedì 5 gennaio, Kobo ha annunciato vendite record per i suoi ereader e i suoi libri digitali. Il lettore digitale Kobo Touch, il tablet Kobo Vox e le numerose applicazioni per tablet (iPad, Android, Blackberry PlayBook) e smartphone hanno aiutato le vendite. Gran parte della crescita di Kobo è venuta dai mercati internazionali, che dovrebbe essere una buona notizia per Rakuten, i nuovi proprietari giapponesi della società canadese. Kobo ha visto un aumento del 500% nell’e-gifting tra novembre e dicembre, e l’azienda ha affermato che il numero di e-book che gli utenti hanno inviato gli uni agli altri come regali è balzato del 200% dall’anno precedente.

McAlister utilizza un verbo, “to skyrocket”, che rende bene l’idea della crescita esponenziale delle vendite nel Nuovo Continente degli ebook reader, cita inoltre la ricerca di un analista della Gartner – un’azienda statunitense specializzata in analisi e previsioni sul mondo IT – circa i lettori digitali. Tenete d’occhio il signor Hugues J. De La Vergne e le sue predizioni secondo le quali l’anno prossimo saranno venduti nel mondo 28 milioni di ereader (per approfondimenti leggete inoltre le stesse stime un anno prima, fine 2010, su ww.computerworld.com).

Immagine | www.kobobooks.com

Lascia un commento

Archiviato in vita quotidiana

Aggiornamento natalizio software Kobo Touch 1.9.16

Kobo Touch in aggiornamento

Come aggiornare un Kobo Touch all’ultima versione? Tramite il programma Kobo Desktop Edition. Dal 23 dicembre, come riportato puntualmente dal blog dell’azienda canadese – http://blog.kobobooks.com/ –, è disponibile il software 1.9.16. Oggi ho deciso di installare l’ultima versione sul mio lettore. Una volta sincronizzato l’ho scollegato dal Mac e in automatico, come vedete dalla immagine, il Kobo si aggiorna.

Il cambiamento più vistoso è la riorganizzazione dei bottoni nella home page del lettore. Ora ce n’è uno solo in alto che racchiude quelli che vi ho descritto nel post Kobo Touch il menu in lingua italiana: Store, Biblioteca, Reading Life, Impostazioni, Guida in linea e Sincronizza. Nello spazio in basso è presente invece la voce “Consigliati per te” insieme alle copertine di cinque ebook. Dopo il salto foto e spiegazioni.

Continua a leggere

43 commenti

Archiviato in vita quotidiana

Un ereader a duemila metri, il Kobo Touch a Schmittenhöhe

Sun and snow

Schmittenhöhe, piste da sci e lettura digitale

Come si comporta un ereader a duemila metri? A zero gradi mentre fuori fiocca? Adesso lo so dato che un capodanno in Austria insieme al mio fidato Kobo Touch mi ha permesso di testarlo in condizioni diverse da quelle abituali. Trasportato in uno zaino North Face l’ereader nippo-canadese non ha fatto una piega. Protetto dalla sua cover Gecko ha anzi superato indenne una Winterwanderweg di tutto rispetto.

Se ho ben capito l’inchiostro digitale (la tecnologia e-ink utilizzata dallo schermo del Kobo) diventa appena un po’ più “lento” nel cambio pagina, alla pari dei cristalli liquidi dei display dei telefonini, avete presente?

Inutile dire che portarmi dietro un lettore digitale ha significato essere molto più leggero sebbene avessi una ventina di titoli a mia disposizione. Avevo nello zaino anche una copia cartacea, un regalo natalizio, de La città e la città di China Miéville (molto ben scritto) ma solo perché ancora non sapevo dell’esistenza della versione ebook! Accipicchia quando l’han fatta uscire quelli di Fanucci? 😦

Foto | Edward Simpson by Flickr

Lascia un commento

Archiviato in vita quotidiana