Riccardo Luna, Cambiamo tutto! Sogni di un tecno utopista o esempi pratici per cambiare questo paese?

Cambiamo tutto! di Riccardo Luna

Cambiamo tutto! di Riccardo Luna

Cambiamo tutto! La rivoluzione degli innovatori di Riccardo Luna
Editori Laterza, marzo 2013, 5,99 €
Reading Life: 18 minuti ogni sessione, 2.1 ore di lettura, 328 pagine girate

«Ovvero, come cambia la Scienza al tempo di Internet? Come cambia, se facciamo incontrare gli scienziati con i valori guida della cultura digitale: la trasparenza, la partecipazione e la collaborazione? Come cambia se portiamo in laboratorio quella voglia a volte irrazionale di provarci comunque che è tipica degli startupper, quella predisposizione al fai-da-te che abbiamo scoperto negli artigiani digitali? È evidente,: cambia tutto».

Solo a scorrere l’indice di Cambiamo tutto! – Startupper, Maker, Dreamer, Civic hacker, Biopunk, iSchool – di Riccardo Luna, ex direttore di “Wired”,  giornalista di “la Repubblica”, tra i promotori della candidatura di Internet al premio Nobel per la Pace si intuisce perché, come dice pure il sottotitolo, quelli che vogliono cambiare il mondo non aspettano, lo fanno e soprattutto adottano un immaginario e una lingua che si allontanano dalla “provincia Italia” e abbracciano il mondo, il mondo interconnesso in cui viviamo, che percepiamo tale, e probabilmente è, in questo XXI secolo.

Tuttavia sebbene termini inglesi ed esempi provenienti dall’estero abbondino nel libro di Luna non lasciatevi ingannare, questo saggio vuole convincere noi italiani che cambiare si può, è possibile ripartire, mentre politici vecchi e nuovi parlano e i governi fanno melina (oppure illudono e poi non mantegono su temi fondamentali come la ricerca e l’innovazione), che il futuro non è una questione di fibra ottica ma di fibra morale, quell’anima d’acciaio che c’è dentro gli imprenditori italiani piccoli e grandi che dice loro; fai, produci, inventa soluzioni ai problemi e non arrenderti.

Se siete convinti di avere una buona idea non potrete non rimanere entusiasti delle storie narrate da Luna, che è il primo a mettersi in gioco raccontando sia i suoi successi sia i suoi fallimenti; oggi, come ai tempi di Edison, “l’unico vero fallimento di cui si può essere accusati è non averci provato fino in fondo”, anzi “prima fallisci e meglio è, perché così troverai prima la soluzione e avrai successo”. Bisogna innovare senza permesso afferma Luna e il web ci dà una grossa mano in questo, se c’è un consuetudine italiana che dobbiamo dimenticare è quella di sbattere la porta in faccia al futuro.

Ritorniamo all’indice: Startupper (creano posti di lavoro non tradizionali e non smettono mai di farlo), Maker (c’è una trasformazione in corso e ci sono dei nuovi artigiani là fuori che sanno tenere insieme tradizione e innovazione), Dreamer (chamateli se volete innovatori sociali e iniziate a pensare che i soldi non sono tutto), Civic hacker (sarà il popolo, anche attraverso il web, ad aiutare chi ci governa a farlo meglio), Biopunk (da un’idea al laboratorio fatto in casa fino a scoperte clamorose il passo è breve), iSchool (la rivoluzione non aspetta appalti, decreti o finanziamenti). Vi ho incuriosito?

Cambiamo tutto! sostiene “attraverso storie reali […] che è in atto una rivoluzione pacifica e fin troppo silenziosa che passa attraverso l’innovazione e che investe il modo di studiare, di fare scienza, di fare impresa, di creare lavoro e di lavorare, di produrre valore e di consumare” (sì sono le categorie che ho richiamato anche sopra). Forse un modo diverso di fare politica, grazie anche alla cultura digitale. Potete credere alle tesi (e agli esempi) di Luna oppure no – a me hanno instillato ottimismo – in ogni caso non tenetela vostra opinione per voi, condividetela su www.cambiamotutto.it.

Lascia un commento

Archiviato in ebook recensioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...